normativa biocidi

Normativa Biocidi: Come Eliminare gli Insetti in Sicurezza?

I biocidi sono sostanze di natura tossica presenti nei prodotti che vengono impiegati negli interventi di lotta contro organismi nocivi, quali batteri o insetti infestanti.

Questo genere di operazioni fanno parte della lotta di tipo chimico, una tra le più gettonate nel settore del pest control.
I mezzi chimici sono quelli che si utilizzano solitamente in Italia per debellare le infestazioni delle cimici dei letti. I biocidi fanno parte di questo gruppo e sono in pratica i piretroidi di sintesi.

Il Regolamento dell’Unione Europea riguardante l’immissione sul mercato e l’utilizzo delle sostanze biocidi è il n. 528/2012. Questi vengono utilizzati per tutelare l’uomo, gli animali, i materiali ed i fabbricati, da organismi nocivi tramite l’azione dei principi attivi contenuti all’interno del prodotto, i quali dovranno essere approvati in precedenza.

Tali prodotti hanno un potere abbattente ed una potenzialità d’azione residuale, cioè che continua ad agire anche dopo il trattamento per lungo tempo.
Questo dettaglio è fondamentale per avere la garanzia che infestanti, come ad esempio le cimici, sfuggite al primo trattamento vengano uccisi per contatto in seguito.

come eliminare le cimici da letto

I mezzi chimici si utilizzano soprattutto in ogni situazione in cui si desidera assicurarsi che le cimici sopravvissute ai trattamenti fisici, vengano uccise successivamente al loro passaggio sulle superfici su cui è stato applicato il biocida.

Metodi Alternativi per Eliminare le Cimici

LO SAPEVI CHE: La prima unità cinofila per ricercare in modo olfattivo delle cimici dei letti è stata organizzata in America nei primi anni del 2000. Da quella data ne sono state create molte altre in tutto il mondo e questo fa comprendere l’importanza che si da alla lotta della cimice dei letti.

Il cane addestrato ha un’affidabilità del 98%. Le ispezioni olfattive ad opera dell’unità cinofila risulta essere un ottimo aiuto nei trattamenti disinfestanti degli edifici.
I cani si fanno intervenire prima di qualsiasi altro intervento in modo da verificare che vi sia effettivamente un’infestazione in atto soprattutto in quei casi in cui l’ispezione visiva risulta impossibile da effettuare.

Quali Sono i Vantaggi delle Disinfestazioni Professionali?

L’infestazione di insetti o agenti infestanti può danneggiare attività e privati, per questo affidarsi ad un servizio di disinfestazione professionale può risolvere il problema e mettere in atto una corretta prevenzione.

Un team di esperti offre ai propri clienti una lunga formazione e tutte le dovute competenze nell’ambito dell’igiene ambientale con l’obiettivo di optare per la soluzione più adeguata a seconda delle esigenze del cliente e della zona nella quale intervenire.

Tutte le procedure vengono programmate in ogni minimo dettaglio, senza trascurare alcun elemento con l’obiettivo di recuperare le aree colpite e renderle perfettamente igieniche e adoperabili.

Prodotti Chimici per Insetti: Come Sono Fatti?

I prodotti specifici anti insetto contengono DEET, una sostanza oleosa e fortemente repellente, utile per garantire il massimo dell’efficacia. Tuttavia gli esperti sconsigliano di utilizzare sui bambini prodotti con una quantità di DEET superiore del 10%. Le sostanze chimiche infatti, penetrano in profondità della cute e una quantità eccessiva può rivelarsi aggressiva per la pelle.

punture zanzare neonati

Prodotti Contro Zanzare per Neonati

Se si tratta invece di neonati al di sotto dei due mesi, questi prodotti non devono essere utilizzati. Questa tipologia di repellenti inoltre non deve mai essere applicata sotto gli indumenti per evitare che le sostanze dannose vengano assorbite in modo eccessivo dallo strato cutaneo.

Occorre infatti tenere presente che le zanzare possono arrivare a deporre oltre 200 uova che si schiudono dopo circa una settimana.

Pertanto, le fonti di acqua stagnante devono essere rigorosamente rimosse dal proprio giardino per ostacolare la fase riproduttiva di questa specie.

Non sono inoltre da sottovalutare ulteriori elementi che possono costituire un rischio come giocattoli abbandonati in giardino, bidoni sporchi o piscine portatili con residui d’acqua. Tutti questi posti possono fungere da habitat ideale per la riproduzione delle zanzare.

In caso di punture di insetti sui bambini, è bene rivolgersi ad un medico prima di ricorrere a rimedi casalinghi o somministrare antistaminici per curare il problema. Se la puntura appare infetta ed è presente del rossore con conseguente e forte sensazione di prurito è bene rivolgersi ad un medico il prima possibile.

Se il bambino è stato punto, un buon modo per alleviare il dolore è quello di applicare del ghiaccio che sarà utile per attenuare il gonfiore. Anche le formulazioni a base di calamina possono rivelarsi efficaci e possono essere applicate sulla pelle dei piccoli facendo attenzione alla zona degli occhi.

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto