LE ONDE RADIO
ONDE RADIO
COME SI PROPAGANO LE ONDE RADIO
L’ATMOSFERA TERRESTRE
CHE COS E’ LA IONIZZAZIONE
ONDE RADIO

Le Onde Radio sono le ONDE ELETTROMAGNETICHE che non vanno confuse con le ONDE SONORE.
Le Onde Sonore si propagano attraverso lo spazio molecolare dell’aria e attraverso altri conduttori particolari. Attraverso ognuno di questi, il suono si può propagare a diverse velocità. Anche le onde Sonore hanno uno spettro di frequenze. Basse, Medie ed Alte (Ultrasuoni). Nello spettro di queste frequenze vi è una gamma che l’orecchio umano può sentire (Vedi più ampi chiarimenti in una lezione precedente su questo Sito).
Le Onde radio differiscono enormemente con le Onde Sonore.
Si tratta di onde elettromagnetiche.
Le onde elettromagnetiche vengono emesse da Fulmini, da Correnti Elettrostatiche che si formano in un dato spazio per scontro di masse con polarità diversa od anche per strofinio di due materie diverse. Sono molto pericolose. (Ecco perché le Autocisterne piene di carburanti o gas in genere, prima di effettuare un pieno od uno scarico, vengono messe scrupolosamente a Massa cioè a TERRA ed anche in stretto contatto con il corpo metallico che fa da contenitore ricevente). Ancora, le Onde Elettromagnetiche vengono soprattutto emesse dalle Stazioni Radio di ogni genere, dai telefonini cellulari, dai forni a microonde, da apparecchi elettromedicali e di indagine sanitaria; dallo strofinio di spazzole sul collettore di motori elettrici, etc.
Praticamente, 24 ore su 24 e per tutta la nostra vita, siamo continuamente avvolti ed attraversati da milioni di onde elettromagnetiche più o meno potenti. Anche il Mondo Animale, il Mondo Vegetale è colpito allo stesso modo. Si salva un pochino, ma ancora non si è sicuri, il Mondo Marino e Subacqueo. Anche per questo ultimo però cominciano a sorgere delle perplessità a causa (probabile) della perdita di direzione di alcuni cetacei ed altri pesci di grandi dimensioni.
Ecco perché il CEDICET da diversi anni sta compiendo studi al riguardo. Comunque non ci sono certezze che le onde Elettromagnetiche siano dannose. Il fatto tranquillizzante infatti è dato dallo stesso Pianeta Terra che fin dall’inizio della sua generazione ha emesso ed emette le onde elettromagnetiche non escluse Radiazioni pericolosissime. Le Onde Elettromagnetiche si propagano sia nell’aria e sia nel vuoto d’aria ad una velocità impressionante: 300.000 Km (Chilometri) al Minuto Secondo! E’, praticamente, la velocità della luce. (Anche questa, una radiofrequenza dello spettro visibile che va da 400 a 800 Nanometri). Le Onde elettromagnetiche non hanno la proprietà di attraversare masse di metallo diverso.
Lo Scienziato HEINRICH HERTZ, fece uno studio completo sulle onde elettromagnetiche e i suoi dettami sono assolutamente ancora validi. Egli stabilì l’unità di misura che in seguito ed a sua memoria fu chiamata HERTZ (Abbrv. Hz).
Stabilì anche i multipli dell’ HERTZ. L’unità di misura in Hz stabilisce quante oscillazioni (Sinusoidi) perfette, una determinata frequenza radio, compie in un minuto secondo. Lo Scienziato HERTZ non solo stabilì la quantità delle oscillazioni ma determinò la distanza in METRI che intercorre fra due semionde siano esse positive o negative. Pertanto la frequenza delle onde radio si misura in Hz mentre la lunghezza d’onda corrispondente alla frequenza,si misura in METRI.

I multipli dell’HERTZ sono:
KHz (Chilohertz) = a 1.000 Hz
MHz (Megahertz)= a 1.000.000 di Hz
GHz (Gigahertz) = a 1.000.000.000 di Hz

SUDDIVISIONE DELLE ONDE RADIO SECONDO LA FREQUENZA:
Tipo di onde Frequenza Lunghezza in metri
LUNGHE 150KHz — 500 KHz 2.000 — 600
MEDIE 500KHz –1.500 KHz 600 — 200
CORTE (HF) 1.500KHz — 10.000KHz 200 — 30
CORTISSIME 10 MHz — 100 MHz 30 — 3
ULTRACORTE 100MHZ — 1.000MHz 3 — 0,3
MICROONDE(SHF) da 1 GHz in sù da 0,3 — in giù.

Secondo la denominazione internazionale e, nello stesso ordine:
-LOW FREQUENCIES ( LF )
-MEDIUM FREQUENCIES ( MF )
-HIGH FREQUENCIES ( HF )
-VERY HIGH FREQUENCIES ( VHF )
-ULTRA HIG FREQUENCIES ( UHF )
-SUPER HIG FREQUENCIES ( SHF )
Torna su

COME SI PROPAGANO LE ONDE RADIO.

La propagazione delle onde radio purtroppo – è subordinata a diversi fattori. Questi si possono dividere in:
– fattori negativi dovuti all’attività della Stella SOLE;
– Fattori negativi dovuti alla conformazione del Pianeta TERRA;
– Fattori negativi dovuti all’atmosfera del Pianeta TERRA;
– Fattori negativi dovuti alle due Fasi GIORNO e NOTTE.
Ci sono anche fattori positivi per fortuna molto determinanti ma non in quantità.
Per spiegare in modo semplice tutto ciò, occorre sapere che le onde radio si dividono in due grandi categorie:
ONDE DI TERRA o di SUPERFICIE (Seguono la conformazione terrestre);
ONDE SPAZIALI (Si propagano nello spazio o verso il cielo. Possono essere anche direttive e possono essere anche riflesse sia dal cielo e sia anche da ostacoli come montagne, colline od altre masse anche metalliche di notevole dimensione, Navi, Aerei, etc).
Non esistono foto che possano far vedere realmente come si propagano le onde radio.
L’unica via è quella di ricorrere all’immaginazione personale oppure, come scritto in tanti libri, portarsi presso un laghetto ove le acque siano calme. Gettate un sasso verso il centro e vedrete produrre delle onde che si allargano in modo uniforme a 360 gradi verso l’esterno. Gettatene un altro ed un altro ancora, noterete che ad ogni gettata corrisponde una formazione di onde che non andranno a disturbare affatto quelle prodotte in precedenza. L’unica differenza che corre in questo esempio è che le onde radio si propagano in tutti i sensi come quando accendete una lampada completamente scoperta nel buio.
Torna su

L’ATMOSFERA TERRESTRE.

L’atmosfera Terrestre, è un insieme di gas e vapori (Attualmente c’è da aggiungere anche lo Smog e tutti quei gas incombusti o completi liberati incoscientemente dall’umano e che, fra l’altro, sembra che stiano rovinando gli strati di Ozono.) costituiti prevalentemente da Ossigeno ed Azoto. Questi gas in modo diverso assorbono le radiazioni emesse dal Sole (Radiazioni molto pericolose).
Gli scienziati hanno diviso l’Atmosfera Terrestre in quattro Fasce o Strati :
-STRATO D; STRATO E; STRATO F1; STRATO F2.
Lo Strato D è la Fascia posizionata ad un’altezza dalla Terra da 60 a 80 Km. circa;
Lo Strato E è la Fascia posizionata ad un’altezza di 100 a 120 Km. circa;
Lo Strato F1 è la fascia posizionata ad un’altezza di 160 a 200 Km circa;
Lo Strato F2 è la Fascia posizionata ad un’altezza che va da 260 a 300/500 Km. circa;
Sempre partendo dall’altezza media del Pianeta Terra, si ha anche la seguente altra partizione dell’atmosfera:
– TROPOSFERA, va da 0 a 13 Km. (18 Km. all’Equatore e 8 Km. ai Poli). La quota limite è denominata Tropopausa;
– STRATOSFERA, va da 13 a 50Km.. Quota limite denominata Stratopausa;
– MESOSFERA, va da 50 Km a 80 Km. Quota limite denominata Menopausa;
– TERMOSFERA, va da 80 Km a 400-500 km.circa. quota limite Termopausa;
– ESOSFERA, va da 400/500 Km. in su fino ai confini dell’atmosfera ove è presente un plasma costituito da elettroni e protoni liberi, simile alla corona solare.
Nello Strato D la ionizzazione è molto intensa durante il giorno. Diviene quasi nulla durante la notte.
Nello strato E la ionizzazione può avvenire soltanto temporaneamente. Durante le stagioni calde, può essere anche intensa. Il fenomeno favorisce di molto le onde radio che possono riflettersi anche a grande distanza sul Pianeta.
Gli Strati F1 e F2 sono separati di giorno ed uniti di notte, La ionizzazione di questi strati è notevole e rimane difficile alle onde radio attraversalli e, pertanto, in particolare di notte, quasi tutte le onde radio vengono riflesse verso il Pianeta stesso.
Fortunatamente solo alcune onde radio hanno la proprietà di attraversare indenni questi strati. Ebbene queste onde radio sono quelle che appartengono alla categoria delle VHF – UHF e SHF.

Torna su

CHE COS E’ LA IONIZZAZIONE.

La ionizzazione degli strati atmosferici è causata principalmente dal Sole che con le sue radiazioni colpisce il Pianeta Terra, a volte debolmente, a volte fortemente, (A seconda delle Macchie Solari ) modificando la struttura degli atomi di Ossigeno ed Ozono dell’Atmosfera consentendo a questi di rilasciare elettroni che si ionizzano positivamente. -L’attività solare (Esplosioni atomiche) influisce molto sulle comunicazioni radio ed anche via cavo.

Antenna trasmittente e ricevente, Latina.