MIRACOLO…..MY BIG LOVE AND HOPE !!!
S A R A ? (Il “PENSATORE” IV° Millennio A.C.)

La parola MIRACOLO vuole significare cosa o fatto meraviglioso che, all’apparenza, dovrebbe estranearsi dalle leggi naturali o dalle possibili cognizioni mentali traducibili ma che fino ad oggi per l’essere umano anche erudito rimane di difficile spiegazione o definizione. Per questo specifico “fatto”, egli si dichiara ignorante e, per effetto del suo grado psichico di suggestione, regredisce anche mentalmente prostrandosi a terra ed accettando tutto ciò che gli viene suggerito dagli “specialisti gestori” delle varie “Fabbriche dei Miracoli”, guarda caso, disseminate in tutti i diversi continenti del Pianeta Terra senza ancora comprendere quelle ancora in “costruzione” e allo studio….
Non occorre che il fenomeno “miracolo” sia ripetitivo nel tempo, nella quantità e nella sostanza, altrimenti diventerebbe fatto comune e, a lungo andare, anche spiegabile naturalmente con il probabile rischio del fallimento della “fabbrica” e di tutto il suo complesso soprattutto quello economico. Basta un mezzo Secolo o più di esso per crearne uno. Tutto dipende dagli accadimenti strani, irreali ed eclatanti o da persone decedute notoriamente mondiali che, grazie alla loro potenza, abbiano saputo accattivarsi gran parte dell’opinione pubblica. Il tempo però cancella e arrugginisce anche i miracoli e le loro grandi sedi di venerazione rendendoli alla storia che il futuro racconterà. Infatti la storia dei secoli o dei millenni, dimostra tale assunto.
Altri lo definiscono fatto sensibile operato da qualche persona deceduta ma che in vita è stata glorificata per azioni non comuni, da qualche santone o da qualche Dio o Dea delle diverse credenze o religioni.
Esistono innumerevoli tipi di miracolo : artistico, scientifico, mediatico, ascetico, autosuggestionante od autocreato ad arte. L’ unico miracolo che non ricorre mai è il miracolo politico e cioè quel miracolo che di colpo fa diventare onesti tutti i dirigenti politici al solo fine di far stare bene il popolo e farlo vivere in felicità e senza pensieri gravi.
Tutti noi, figli di questa Madre Terra , avremmo veramente tanto bisogno di questi cosiddetti MIRACOLI. Purtroppo ciò non si avverte e non si avvertirà mai che un miracolo veramente globale, tangibile e concreto possa finalmente stabilire la pace e la fratellanza di tutti.
Gli studiosi, dottorati in genere e anche nelle teologie universitarie diverse potrebbero facilmente con le loro teorie difensive o assunti diversi, appellarmi con attributi pesanti. Qualche “indipendente” invece, potrebbe concedermi qualche fievole SI detto a mezza bocca. Comunque mi accontento di ciò che penso tenendomi sempre al centro e non sbandare verso l’eccesso o il difetto.-
L’ETERNO “P E R C H E’ “ sui miracoli.
Perché a quello SI e a te NO ; oppure : Perché a te SI e a me, NO?!
Non è logico tutto questo considerando soprattutto che di solito il miracolo proviene da soggetti o entità esterne soprannaturali dotate di ogni impensabile facoltà, simboli dell’amore, della vera giustizia, della comprensione e del perdono.
Non è logico , non appare nemmeno giusto e pertanto deve ritenersi irreale, frutto esclusivo della mancanza della ponderabilità di ragionamento totalmente offuscato dalla fede profonda in una determinata cosa che ognuno di noi può essere soggetto.
Disparità di favori comunque non comprensibili.
A mio parere la “faccenda” dei miracoli ha il solo scopo di incrementare la fede per una determinata credenza, creare nuovi adepti, creare nuovi templi di venerazione, il tutto, rivolto al solo interesse speculativo per grandi interessi economici .
Di contro, cadere nella suggestione del miracolo, comporta un regresso della mente umana con conseguenti sacrifici fisici , mentali e finanziari .
Gli autori ed i sostenitori del miracolo combattono da sempre la libertà di pensiero e decisionale degli esseri umani (Oscurantismo).
Siamo verso la fine dell’anno 2008; ebbene, si può ancora tranquillamente affermare che l’educazione alla libertà di pensiero praticamente non è mai esistita, non esiste e non esisterà mai se tutto il popolo stesso del Pianeta TERRA non reagirà al coartismo mascherato , soffocante ed opprimente nonché sempiterna azione oscurantistica che costituisce un formidabile sbarramento al progresso della mente umana.
Ma il fatto generante il “MIRACOLO”, mi ha spiegato un mio amico dottorato in biologia , chimica e fisica quantistica non è dovuto o non è imputabile solo ad altri fattori interni ed esterni ma , soprattutto, alla complicità di alcuni NEURONI del cervello umano che cambiando la loro polarizzazione chimica in maniera difettosa o errata portano ad un ragionamento irrazionale e a conclusioni fantasiose.
Alcune volte, per fare un esempio, le nuvole trascinate dal vento, compongono immagini o figure quasi reali ; in aperta campagna o in un bosco semisommerso anche debole nebbia, i raggi della Luna o del Sole filtranti tra le fronde degli alberi,le differenze di temperatura dell’aria calda ascendente e quella discendente, la complicità del vento anche debole e di alcune tipi di foglie vibranti, gli scricchiolii delle materie varie, ecc., possono essere la causa, anche ripetibile e scatenante che porta alcuni cervelli umani a conclusioni completamente fantasiose e diverse da quelle reali .

Nuvola attraversata da spiragli di sole.

Osservate bene quante cose il cervello potrebbe suggerire. Di solito, alcune persone, traducono le loro impressioni in forme, in immagini, in movimenti di cose o addirittura di Astri, in suoni , in parole formanti un discorso, in diversificazioni di luce e di colori. Molte volte in beatitudine cioè tranquillizzanti e molte altre volte deprimenti e ricorrenti come mostri di ogni genere. Non manca quindi nel passato e nel presente anche qualcuno che si sente perseguitato da un mostro che noi solitamente diamo il nome di “Satana” o “Diavolo”.
adiprospero.it
Mostri.

Tutto ciò, comunque, dipende dal proprio “bagaglio” culturale proprio ereditato fin dalla nascita e amplificato durante la crescita ove l’unica credenza può condurre a complessi mentali di fanatismo, di immaginazioni proprie, di autosuggestioni fantasiose di propria mentalità. Il fatto pur non sembrando irrilevante è molto grave perché è come un virus altamente infettivo e moltiplicante e di facile ricettività da parte di una grande marea di persone anche queste affette da complessi mentali molto spesso giustificati anche da gravi stati di bisogno vitale e che sfociano facilmente nella irrazionalità.-

E qui termina questa breve “trattazione” sul cosiddetto miracolo. Se volete svilupparlo in senso negativo , positivo o come meglio vogliate, scrivete pure.
adiprospero.it
Comunque, alla fine, tieni presente che chiedere un miracolo è come il cane che abbaia alla Luna. Può la Luna sentire il cane ?

Settembre, 2008.-